Demenza digitale

Demenza digitale Nuovi studi sugli effetti collaterali negativi della dipendenza da internet di Cristian Martini Grimaldi «Chi si allena meglio con le mani è allenato anche mentalmente, la mente impara a contare a partire dalle proprie dita. Chi si allena a contare e giocare con le mani da bambino sarà più bravo in matematica da…

Nessuna app è come la voce di mamma e papà

Nessuna app è come la voce di mamma e papà Anticipiamo uno stralcio da «Genitori digitali. Crescere i propri figli nell’era di internet» (Bologna, il Mulino, 2017, pagine 207, euro 14). di Barbara Volpi L’interferenza dei dispositivi digitali nella crescita del bambino, indirizzata principalmente alla formazione e all’acquisizione delle varie competenze nella sfera cognitiva, senso-motoria,…

Etty Hillesum, testimone di speranza

Etty Hillesum, testimone di speranza Jacques Philippe Nel 1981 furono pubblicati nella loro lingua originale (l’olandese) ampi estratti del Diario, tenuto fra il marzo 1942 e il giugno 1943 da una giovane ebrea di Amsterdam, che sarebbe stata deportata ad Auschwitz e vi sarebbe morta. Pur raccontando fatti occorsi oltre quarant’anni prima, la pubblicazione ebbe…

La città nel Digital Age

La città nel Digital Age Paolo Benanti   I problemi del mondo d’oggi non possono essere risolti facendo ricorso allo stesso tipo di pensiero che li ha creati [1]. Una premessa metodologica Per analizzare la società digitale, Digital Age, un tema complesso a causa dei profondi cambiamenti operati dal mondo della comunicazione, abbiamo scelto un…

Siamo “gli ultimi cristiani”… premoderni

Siamo “gli ultimi cristiani”… premoderni Andrés Torres Queiruga   «Questo contributo è stato scritto nel 1998, su richiesta della rivista Qüestions de Vida Cristiana n. 190 (p. 22-28): “Siamo gli ultimi cristiani?”. Ho preferito non cambiarlo e lo presento nella traduzione apparsa nel mio libro Quale futuro per la fede? Le sfide del nuovo orizzonte…

La meglio gioventù

La meglio gioventù Fiorella Farinelli Per i ragazzi del servizio civile di oggi, c’è chi rispolvera il titolo del popolare film del 2003 dedicato alla generazione del Sessantotto. Troppe le differenze, in verità, per poter stabilire analogie attendibili, ma è vero che furono proprio i ventenni di quella generazione ad accorrere spontaneamente da tutta Italia…